Sostituzione portone condominiale: tipologie, sicurezza e cose da sapere

Sostituzione portone condominiale: tipologie, sicurezza e cose da sapereQuando si parla di condominio, non c’è dubbio che il portone sia un elemento di grande importanza e rilevanza. Forse tra i più importanti, visto che è in qualche modo il biglietto da visita di uno stabile, la prima cosa con la quale ci si confronta. Spesso si tende a considerare il portone condominiale come elemento dal valore essenzialmente estetico, quando invece si tratta del primo (e fondamentale) bastione di protezione del condominio. È per questo che sostituire un portone condominiale non è una scelta da prendere a cuor leggero, ma richiede coscienza e consapevolezza dei vantaggi e dei rischi, viste le innumerevoli combinazioni possibili legate a stili, materiali, sicurezza e tecnologia.

Ed è ciò di cui vogliamo parlarti in questo articolo. Come officina di fabbri a Milano, ci occupiamo settimanalmente di fornitura, installazione e progettazione di portoni destinati a stabili condominiali di tutta la città. E così abbiamo immaginato una breve guida, basata sulle nostre esperienze quotidiane, per aiutarti a fare la scelta più oculata nel caso in cui il tuo condominio stia pensando di sostituire il portone principale di ingresso. Buona lettura!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: 5 CONSIGLI PER LA MANUTENZIONE DELLA PORTA BLINDATA

Motivi per sostituire il portone condominiale

I motivi per i quali risulta necessario sostituire un portone condominiale possono essere molteplici e legati a situazioni anche molto differenti tra loro. Siamo comunque certi che il tuo condominio rientrerà in una delle casistiche che ti presenteremo qui di seguito, che prendono in considerazione le diverse cause che, secondo la nostra esperienza, conducono nella maggioranza dei casi i residenti a valutare il cambio del portone.

Il motivo principale per cui di norma un condominio ha bisogno di sostituire il portone è perché quest’ultimo con il tempo si è usurato a tal punto da non garantire più sufficiente protezione. Se la tua esperienza rientra in questa categoria, potresti aver notato che il portone fatica ad aprirsi, sfrega nei cardini o ha altre tipologie di cedimenti strutturali, tanto che non è più possibile fare manutenzione ma è necessaria una sostituzione.

Altro caso diffuso per cui un condominio ci contatta è invece legato ai tentativi di effrazione. In alcuni casi sfortunati, i segni di scasso da parte di malintenzionati si presentano come talmente evidenti che sostituire l’intero pezzo risulta più immediato e conveniente che ripararlo.

Diverse sono invece le situazioni in cui i residenti di un condominio decidono di cambiare portone non per le evidenze già citate ma per questioni estetiche o di sicurezza: è il caso di quei condomini che, per esempio, possiedono un portone in alluminio e vogliono passare a uno in acciaio; o ancora vogliono sostituire un portone di acciaio con uno più nuovo e tecnologico, oppure con una serratura che dia maggiori garanzie dal punto di vista della sicurezza. Parleremo in modo più approfondito di questi casi nelle prossime righe.

Qualunque sia la tua motivazione, ti invitiamo a visitare la pagina contatti del nostro sito e chiederci un preventivo e un sopralluogo gratuito.

TUTTE LE NOSTRE REALIZZAZIONI IN FERRO

Modalità di sostituzione del portone

A differenti cause corrispondo differenti modalità con cui avviene la sostituzione di un portone. Nel caso della nostra officina, alla richiesta iniziale fa seguito solitamente un preventivo, formulato solo dopo l’uscita e il sopralluogo dei nostri tecnici. A volte accade che il condominio abbia già le idee chiare su quale tipologia di portone montare, mentre in altri casi ci chiede di formulare proposte ad hoc. Se si avvera quest’ultimo scenario, forniamo ai condòmini un catalogo con portoni già pronti, oppure progettiamo e disegniamo un portone che possa essere il linea con le loro richieste e con lo stile del condominio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: BARBECUE IN FERRO SU MISURA PER PRIVATI E RISTORANTI

Portone condominiale: scegliere stile e materiali

Lasciando da parte per un attimo gli aspetti legati alla sicurezza, vogliamo aprire una breve parentesi per aiutarti a capire le diverse combinazioni che contribuiscono a comporre un nuovo portone condominiale. Intanto, una premessa: non è sempre detto che, per esempio, un condominio in stile antico (come molti di quelli presenti nel centro di Milano) abbia bisogno necessariamente di un portone dallo stesso tono, anzi. È successo in diversi casi che residenti abbiano optato per soluzioni più moderne, che si sono rivelate di grande impatto anche in un contesto di edificio storico.

Combinazioni per portoni condominiali in acciaio

Come officina, ci capita a volte di montare anche portoni in alluminio, ma riteniamo che per una questione di durata, sicurezza e impatto estetico quelli in acciaio siano più performanti. E quindi ci soffermeremo su questi ultimi, di gran lunga i più utilizzati e apprezzati nei condomini della città.

Cominciamo col dirti che di solito proponiamo due diverse tipologie di portoni: da una parte quelli in acciaio inox, più lucenti, inossidabili (impediscono alla ruggine di formarsi) e duraturi; dall’altra quelli in acciaio verniciato, che offrono più possibilità di personalizzazione. In generale, la verniciatura, concordata con i condomini al momento della richiesta, può essere realizzata sia a spruzzo sia a polvere, con quest’ultima che solitamente viene preferita perché più raffinata e durevole.

In fase di scelta del portone, il condominio può prendere in considerazione innumerevoli opzioni di stile, che possono variare in funzione di determinate figure estetiche. Ci sono portoni a una o a due ante, per esempio, ma anche ad apertura pedonale o carraia. È possibile inserire sopra i portoni dei sopraluce apribili o fissi, o ancora giocare con gli stili dei vetri (trasparenti o satinati) e delle maniglie (bronzate, di ottone, satinate, brunite ecc.). Insomma, le combinazioni che puoi scegliere sono davvero infinite. È per questo che bisogna sempre partire da un un’idea, per trovare poi la soluzione a questa più affine. Qui sotto, ti lasciamo qualche fotografia di portoni che abbiamo realizzato nel recente passato e che possono essere per te fonte di ispirazione.

LEGGI ANCHE: 6 IDEE DI ARREDAMENTO DI DESIGN IN FERRO PER RENDERE UNICA LA TUA CASA

Sicurezza di un portone condominiale

Abbiamo finora di proposito lasciato da parte la questione della sicurezza per poterla trattare in un paragrafo specifico dell’articolo. Infatti, insieme all’estetica, la sicurezza è il secondo grande tema quando si parla di portoni condominiali. Andiamo a vedere insieme come questo si concretizza nella realtà.

Serrature elettriche, motorizzate o magnetiche

Ciò che va maggiormente a incidere sulla sicurezza di un portone condominiale è senza alcun dubbio la scelta della serratura. Di tipologie di serrature ce ne sono innumerevoli ed è possibile partire da quelle con un basso grado di sicurezza (ma più economiche) fino ad arrivare a quelle più sicure. In generale, quelle più semplici sono le serrature elettriche, mentre al polo opposto ci sono quelle motorizzate, alcune anche con tecnologia a elettropistoni che rende ancora più impenetrabile il portone in caso di tentativi di furto.

Con l’avanzare della tecnologia, poi, avanzano anche le opportunità di aumentare la sicurezza negli stabili. Ultimamente, infatti, abbiamo in più situazioni proposto chiusure con serrature magnetiche ad alta tecnologia. Come funzionano? Combinano il funzionamento meccanico a quello magnetico per assicurare la chiusura della porta su cui è applicata. Un magnete è inserito all’interno del catenaccio della serratura, mentre l’altro è incorporato nella contropiastra applicata sulla cassa. Quando il catenaccio della serratura è sufficientemente vicino all’incontro, la forza di attrazione dei magneti permette che la porta venga trascinata fino al contatto con la contropiastra, garantendone la chiusura. La chiusura non è chiaramente permanente, trascinando o spingendo direttamente la porta o utilizzando la maniglia, la forza magnetica che mantiene i magnetici in contatto è vinta e si ha il distacco con l’apertura della porta. Questo garantisce non solo sicurezza, ma anche una chiusura molto silenziosa.

Portoni tecnologici senza chiavi

In alcuni casi l’estetica e la sicurezza sfociano nell’innovazione. E allora, oltre alla scelta dello stile di un portone o di serratura, questo si può personalizzare anche aggiungendo un tocco di tecnologia. Come nel caso dei portoni ad apertura a badge, per i quali non servono chiavi ma una semplice tessera (tag) da appoggiare su un lettore di prossimità fissato generalmente sulla spalletta o sul portone stesso. Questo è un sistema che sempre più condomini stanno scegliendo, vista la sua semplicità d’uso e funzionalità. Dal punto di vista della sicurezza, poi, offre possibilità interessanti: qualora un condomino perda la tessera, infatti, questa tecnologia permette di non dover sostituire tutte le chiavi del condominio, ma di escludere dal sistema solo la chiave andata perduta. Sarà sufficiente fare richiesta all’amministratore, che potrà re-includere nel sistema una nuova scheda destinata al condomino che l’ha persa.

Cilindri di sicurezza

Per concludere il discorso legato alla sicurezza dei portoni condominiali, infine, è utile parlare anche dei cilindri, che insieme alla serratura costituiscono gli strumenti di protezione da furti e scassi. Ci sono cilindri a sicurezza più bassa o più alta: consigliamo sempre di fare attenzione al momento della scelta.

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO

Sostituzione o restauro portoni in legno

Vogliamo destinare un ultimo paragrafo ai portoni in legno, che sono tipici specie nel centro di Milano. Spesso si distinguono per le loro grandi dimensioni e rifarli da zero non è frequente come per quelli in ferro o in alluminio. Quindi spesso i condomini ci contattano per fare manutenzione della parte meccanica, ovvero catenacci, serratura, cuscinetti e zoccolature. Con il tempo, succede anche che i cardini dei portoni in legno tendano a consumarsi e a creare problemi. Per questo interveniamo anche tagliando i cardini esistenti a pavimento e installando nuovi cuscinetti tra pavimento e portone, in modo tale che questo diventi più leggero nelle manovre e si usuri. E offriamo anche un servizio di restauro, avvalendoci di fornitori esterni.

Bresciani Fabbro
via san Mamete 38/40, Milano
02/27209053
www.brescianifabbro.it
www.instagram.com/brescianifabbro

Add your comment

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.